1 - 10412345...102030...»

Seduta congiunta delle rappresentanti politiche: 10 proposte delle Donne Verdi

Frauenlandtag

Più di 50 donne dell’Alto Adige e del Tirolo si sono riunite il 27 marzo a Bolzano  per la Seduta congiunta delle rappresentanti politiche elette in Tirolo e in Provincia di Bolzano. In tutto sono state presentate 32 proposte per migliorare la politica femminile a livello comunale. 10 erano firmate dalle donne verdi e sono state esposte dalla candidata sindaca di Bolzano, Cecilia Stefanelli, dalla co-portavoce delle Donne Verdi e candidata al Consiglio Comunale di Bolzano, Evelyn Gruber-Fischnaller, dalla candidata sindaca per l’Alternativa Ecosociale a Bressanone Elda Letrari Cimadom e dalla consigliera provinciale Brigitte Foppa.

” Il Comune è in primo piano quando si tratta del benessere di cittadine e cittadini. Per le donne questo è particolarmente importante perché spesso hanno le loro reti relazionali nel posto dove vivono. Le nostre proposte sono esempi di pensieri ed azioni sostenibili e lungimiranti, incentivi per una svolta positiva”, riassume la candidata sindaca Cecilia Stefanelli.

Ecco la lista delle nostre proposte:

– Giornata senza auto in tutta l’Euroregione
– Donne Bio: Una rete di piccole e medie imprese nel settore bio gestite da donne
– Comune equo e solidale: Incentivare il commercio equo e solidale nei Comuni
– Formazione e consulenza sessuale e medica per ragazze e donne
– Aiuto rapido a profughi non maggiorenni
– Spazio femminile Comune: nomi di strade e targhe commemorative sulle donne
– Donne in maternità
– Mentoring per giovani donne in politica e nella ricerca
– Unità didattiche sulle donne dell’Europaregione
– Commissione interregionale dei Consigli provinciali dell’Europaregione: parità di genere

Grazie Patrizia!

Patrizia TrincanatoDopo 10 anni in Giunta del Comune di Bolzano, la nostra Patrizia Trincanato ha deciso di non ricandidarsi, ma di restare attiva nei Verdi a cominciare dalla campagna elettorale comunale a sostegno di Cecilia Stefanelli, la nostra candidata sindaca.

Ringraziamo Patrizia. Negli ultimi 10 anni Patriza Trincanato è stata infatti per noi a Bolzano il volto importante e la nostra insostituibile fonte di energia – prima come assessora al sociale, dove ha lasciato il suo segno verde e poi come assessora alla cultura e all’ambiente con competenza alla convivenza, come ha volutamente chiamato il suo dipartimento.

Proprio in questi ultimi 5 anni, Patrizia ha svolto un lavoro eccellente per Bolzano, fatto di piccoli passi, lavoro paziente e svolto spesso dietro le quinte. Patrizia Trincanato ha aperto 3 musei, tra cui il Centro di documentazione sotto il Monumento alla Vittoria, e solo lei sa quanta fatica e lavoro di mediazione ci siano voluti per arrivare a questo risultato. E che, nonostante tutte le avversità, anche Bolzano abbia trovato la strada verso la raccolta differenziata lo dobbiamo a lei: per mesi ha sopportato le critiche, sempre con il sorriso sulle labbra, e alla fine la raccolta differenziata è salita a un favoloso 69%.

Siamo fieri del lavoro di Patrizia. In tutti questi anni ha dimostrato che la partecipazione al governo da parte dei Verdi porta importanti risultati e fa la differenza. Efficienza e generosità hanno caratterizzato il suo lavoro e chi ha modo di accompagnarla mentre cammina per la città si rende conto di quanto sia amata e apprezzata, non solo per il suo lavoro, ma anche per la sua umanità.

La decisione di non ricandidarsi dopo 10 anni è per Bolzano una grande perdita, ma il suo impegno nell‘affiancare e sostenere nel suo cammino la nuova lista verde con la candidata sindaca Cecilia Stefanelli ci rafforza nella consapevolezza che trovare altre strade e permettere il ricambio sono parte integrante di una politica sostenibile. Anche qui Patrizia è di grande esempio per tutti e tutte.

Per quello che ci ha dato e per il sostegno che continua ringraziamo veramente di cuore la nostra Patrizia. Danke assessora!

 

Brigitte Foppa e Giorgio Zanvettor, Co-portavoce Verdi Grüne Vërc

CM_Cecilia Stefanelli

 

Il tetto di cristallo nell’amministrazione provinciale

Gläserne DeckeVenerdì in Germania è stata celebrata la giornata dell‘Equal Pay Day, in Sudtirolo il 17 aprile viene ricordato tutti gli anni che le donne devono lavorare un bel po‘ più a lungo per ottenere lo stesso stipendio di un uomo. Poiché proprio in questi giorni la Prima commissione ha discusso la Legge sul personale, abbiamo fatto qualche ricerca sulla distribuzione degli stipendi nell‘amministrazione provinciale e abbiamo constatato che il famoso tetto di cristallo, secondo il quale le donne arrivano solo fino a un certo punto nella loro carriera e poi, per le ragioni più varie, rimangono bloccate, vale anche per le amministrazioni pubbliche del Sudtirolo.

Dalla risposta che abbiamo ricevuto a una nostra interrogazione consiliare emerge in modo evidente che la Provincia, il cui personale è composto per il 61,3% da donne, nelle posizioni dirigenziali mostra tutt‘altre percentuali:
Solo le donne occupano solo il 27,3% degli incarichi dirigenziali nei dipartimenti, il 22,2% degli incarichi dirigenziali nelle ripartizioni e il 31,3% degli incarichi dirigenziali negli uffici. Ancora peggiore è la situazione a livello dirigenziale delle società in cui la Provincia di Bolzano è socia di maggioranza: qui ci sono ben 11 uomini a fronte di 2 sole donne, l’85% contro il 15%. La nuova Giunta non ha cambiato molto in questo senso: tutti i posti importanti e di potere restano saldamente in mani maschili.
La cosa non è certamente legata al fatto che le donne lavorino peggio. Dalla stessa interrogazione veniamo a sapere che per le indennità di coordinamento, quelle d’istituto e per i premi di produttività le donne si distinguono nettamente. In questi casi la distribuzione percentuale rispecchia molto da vicino quella della presenza femminile nel personale: rispettivamente 65%, 77%, 70%.
Conclusione: le donne lavorano in modo diligente e assumono incarichi per cui vengono anche premiate – ma la carriera rimane prerogativa degli uomini o meglio questi vengono avvantaggiati. Così l‘amministrazione pubblica sudtirolese sembra essere un esempio paradigmatico della teoria del tetto di cristallo.

Sull‘onda della trattazione della legge sul personale abbiamo preparato una mozione in cui proponiamo, nei futuri bandi, di prediligere candidate donne fino a quando non ci avvicineremo a un migliore equilibrio di genere nei posti dirigenziali (così come previsto dalla legge sulle pari opportunità!).

PS: Proprio ora riceviamo una risposta da parte della Regione sul perché sia stata esclusa una seconda donna nel consiglio di amministrazione da poco nominato. La risposta è stata: „…in Giunta regionale è prevalso il criterio di garantire la continuità nella gestione della società“. Anche così si impedisce la carriera delle donne… nel nome della continuità!

Brigitte Foppa, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba
Bolzano, 24.03.2015

1 - 10412345...102030...»
Seduta congiunta delle rappresentanti politiche: 10 proposte delle Donne Verdi

Seduta congiunta delle rappresentanti politiche: 10 proposte delle Donne Verdi

Più di 50 donne dell’Alto Adige e del Tirolo si sono riunite il 27 marzo a Bolzano  per la Seduta congiunta delle rappresentanti politiche elette in Tirolo e in Provincia di Bolzano. In tutto sono state presentate 32 proposte per migliorare la po[...]
Grazie Patrizia!

Grazie Patrizia!

Dopo 10 anni in Giunta del Comune di Bolzano, la nostra Patrizia Trincanato ha deciso di non ricandidarsi, ma di restare attiva nei Verdi a cominciare dalla campagna elettorale comunale a sostegno di Cecilia Stefanelli, la nostra candidata sindaca. [...]
Il tetto di cristallo nell’amministrazione provinciale

Il tetto di cristallo nell’amministrazione provinciale

Venerdì in Germania è stata celebrata la giornata dell‘Equal Pay Day, in Sudtirolo il 17 aprile viene ricordato tutti gli anni che le donne devono lavorare un bel po‘ più a lungo per ottenere lo stesso stipendio di un uomo. Poiché proprio in questi g[...]
Ponte Adige, arriva lo stop al mega progetto

Ponte Adige, arriva lo stop al mega progetto

La mobilitazione popolare e l’intervento dei Verdi contro il mega-progetto a Ponte Adige ottengono un primo risultato. In una risposta a una nostra interrogazione la Giunta provinciale prende le distanze dal progetto vincitore, precisando che [...]
Presa di posizione Tobe Planer: candidatura separata di Verdi e Projekt Bozen alle comunali 2015

Presa di posizione Tobe Planer: candidatura separata di Verdi e Projekt Bozen alle comunali 2015

Presa di posizione riguardo l’attuale situazione per una candidatura separata di Verdi e Projekt Bozen alle comunali 2015. Dopo le turbolenze degli ultimi giorni in cui si è venuta a delineare la spaccatura tra il sindaco uscente e l’ala ecosocial[...]