1 - 9212345...102030...»

SOUTH POINT = NOₓ-Point

NOX in BZApprendiamo dai media che la Podini-Holding vorrebbe realizzare un progetto in Via Galilei per la riqualificazione di aree urbane, così come previsto dall’art. 55 della Legge provinciale sull‘urbanistica. A „South Point“ sarebbero previsti 17.000 m³ di spazi abitativi, 57.000 m³ di spazi commerciali, 57.000 m³ di spazi per uffici e tempo libero e altri 50.000 m³ di spazi per il commercio al dettaglio.

I nostri presagi espressi ancora in tempi non sospetti sui problemi che sarebbero potuti sorgere con la „Lex Benco“ ora iniziano ad avverarsi: non è più il pubblico a decidere dello sviluppo cittadino, ma sono i privati facoltosi e in grado di investire a prendere le decisioni.

In questo caso specifico, però, sorgono dei dubbi anche riguardo alla location scelta e ai rischi per la salute, a cui i Verdi avevano fatto riferimento già durante la votazione in Consiglio comunale per l’ampliamento del Twenty, proprio nella stessa area.
Secondo il piano per la qualità dell’aria dell’Agenzia dell‘ambiente, Programma per la riduzione dell’inquinamento da NO₂, l’area del South Point era stata individuata come una delle zone maggiormente colpite di tutta la provincia. Proprio lì vi è stato misurato un valore medio annuo di 62 µg/m³, ben superiore al valore limite di 40 µg/m³.
Ricordiamo che valori elevati di NO₂ portano a malattie respiratorie, all’aumento di quelle cardiovascolari e del tasso di mortalità. Per questo una direttiva dell‘UE (2008/50/EG) obbliga gli Stati a raggiungere i valori limite entro il 2015.
Soprattutto se si guardano i valori della qualità dell’aria, già preoccupanti di per sé, in relazione con la densità di popolazione nell’area urbana di Bolzano (si veda il Piano per la qualità dell’aria: „L’area di superamento di Bolzano ha un‘estensione di circa 3,4 Km² dove risiede una popolazione stimabile in circa 25.000 persone. I valori più alti delle concentrazioni di NO₂ sono stati individuati lungo l’autostrada“) ci si domanda se un tale progetto sia davvero sensato. Attirerebbe una grande quantità di persone in un solo luogo che non si può certo definire salubre. Prevedere in quell’area zone abitative e offrire impianti sportivi e di svago ci sembra quanto meno una mossa azzardata, per non dire irresponsabile o addirittura cinica.

Su tale tema presentiamo una interrogazione alla Giunta provinciale per capire come la stessa giudichi il progetto sulla base dell’attuale qualità dell’aria.
21.11.2014

Brigitte Foppa, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba

Allegato: Estratto dal Programma per la riduzione dell’inquinamento da NO₂, Agenzia provinciale per l’ambiente.

Fusione SEL-AEW: i Verdi chiedono la “due diligence” di SEL su AEW

due diligence

source: http://entrepreneurschallenge.co.nz/how-to-apply/due-diligence-process/

Theiner s‘impegna a consegnarla

Si è svolta questa mattina la seduta della seconda Commissione legislativa del Consiglio provinciale per discutere il disegno di legge sulle medie concessioni. La discussione su questo punto non si è conclusa.

Ma la seduta è stata l’occasione per avanzare da parte del rappresentante dei Verdi, il consigliere Riccardo Dello Sbarba, la richiesta che anche la Provincia consegni a ciascun consigliere e consigliera provinciale la “due diligence” fatta dai consulenti di SEL su AEW in vista della fusione delle due società, così come hanno fatto i sindaci dei comuni di Merano e Bolzano con la “due diligence” dei consulenti di AEW su SEL.
Infatti, ciascuna delle due società ha ricevuto dai consulenti una “due diligence” che riguarda lo stato giuridico, patrimoniale e fiscale del rispettivo partner. Quella consegnata dai Comuni contiene dunque il punto di vista di AEW su SEL, adesso chiediamo di conoscere il punto di vista di SEL su AEW.
L’assessore Theiner era presente alla seduta della Commissione e ha assicurato che la documentazione verrà consegnata “al più presto” ai consiglieri e consigliere provinciali.

Siamo contenti di questa risposta e chiediamo la consegna dei documenti entro questa settimana, prima delle importanti decisioni che verranno prese nella prossima.

Bolzano, 18. 11. 2014

Riccardo Dello Sbarba
Hans Heiss
Brigitte Foppa

Valori verdi per con-vincere

Assemblea provinciale 15/11/2014

I valori verdi come la democrazia, la giustizia sociale, il diritto alla salute, la tutela dell’ambiente, la convivenza e i beni comuni non interessano solo noi Verdi, ma negli ultimi mesi hanno coinvolto interi comuni e intere vallate.

Sono i valori e non la spartizione di potere o “poltrone” a tenere insieme noi Verdi e a creare anche quel legame lieve, ideale, con liste civiche e/o movimenti di ispirazione ecosociale. Per questo abbiamo voluto porre la 4° Assemblea Provinciale del 2014 sotto il segno dei Valori verdi.

Perché, nel proprio comune,  l’avere o il non avere delle iniziative ecosociali fa una bella differenza per la vita democratica della comunità. Lo si è capito ascoltando in assemblea i delle cittadine e dei cittadini provenienti da quattro diversi comuni dell’Alto Adige.

  • Perché senza un’assessora verde  (Patrizia Trincanato) molto probabilmente Bolzano non sarebbe giunta ad avere, sotto il Monumento alla Vittoria, un luogo dove poter studiare finalmente la difficile e sofferta storia comune – dopo decenni di litigi.
  • Né si sarebbe arrivati a un referendum popolare di portata europea a Malles, se non ci fossero stati cittadini e cittadine che si preoccupavano della salute e della protezione dell’ambiente – lo hanno confermato le parole di Friedrich Haring e Martina Hellrigl, rappresentanti dei comitati promotori.
  • Allo stesso modo tutti quei cittadini e quelle cittadine che non accettano il modo di procedere della Giunta Provinciale in fatto di riforma sanitaria, trovano un punto di riferimento nel comitato che si batte per il mantenimento dell’ospedale di San Candido, rappresentato all’assemblea da Rosmarie Burgmann, consigliera comunale.
  • Infine l’esempio del referendum sulla Plose è certamente esempio di processo di democrazia diretta che era necessario per fare chiarezza a Bressanone su come uscire da un vicolo cieco in cui ci si era manovrati.

„Dopo la leggera democraticizzazione avvenuta nei nostri Comuni 5 anni fa dopo l’introduzione del limite dei mandati, ora bisogna fare un passo ulteriore e far fiorire in più Comuni possibili il pluralismo democratico”, affermano i due co-portavoce Brigitte Foppa e Giorgio Zanvettor. “Sarà ora nostro compito e nostra opportunità incanalare il dissenso creatosi dopo l’implosione del sistema paramonarchico Durnwalderiano. Bisogna raccogliere la delusione e la rabbia, nate dagli scandali SEL e vitalizi, per farli confluire in una positiva energia democratica e non in facile populismi o invidia sociale.”, dice Foppa. “Quindi speriamo in un rafforzamento verde e/o ecosociale nei Comuni per il 2015”, aggiunge Zanvettor.

Sei gruppi di lavoro hanno sviluppato tesi e richieste politiche sui temi dei valori-base:

Ecco alcune delle richieste sancite dall’assemblea:

  • Ambiente:
    – Incentivi alla produzione biologica e regionale e portare gli enti locali ad usare alimenti bio e regionali obbligandoli a rendere pubblico ogni anno la spesa bio e regionale effettuata
    – Sostegno e facilitazione per produttori locale nel portale dei bandi di gara
    – Sostegno ai Comuni per formulare i criteri di qualità
  • Salute:
    Trasparenza nello svolgimento della riforma sanitaria, presentare dati e cifre, coinvolgere i Comuni con strutture ospedaliere nei processi decisionali
  • Democrazia:
    Studio del modello della democrazia concordata per valutare la sua applicabilità alla legge elettorale per i Comuni altoatesini. Servirebbe a far partecipare tutte le forze politiche al governo comunale.
  • Giustizia sociale:
    Sviluppo e sostegno di modelli di case solidali e co-housing
  • Convivenza:
    Riconsiderazione radicale della dichiarazione di appartenenza linguistica e censimento linguistico
  • Bene Comune:
    Ogni decisione pubblica deve essere valutata per gli effetti sul Bene Comune.

Nel corso dell’assemblea i rappresentanti del gruppo VerdECOnomia, Johanna Donà e Franz Hillebrand, hanno esposto il progetto per redigere un bilancio del Bene Comune per i Verdi Grüne Vёrc

 

Infine i co-portavoce hanno espresso con forza, in vista dell’annunciata fiaccolata leghista al Brennero per protestare contro un centro di prima assistenza per i profughi, l’indirizzo di solidarietà e umanità perseguito da noi Verdi nel ripudio più totale di egoismo ed emarginazione!

 

Brigitte Foppa e Giorgio Zanvettor
Co-portavoce provinciali Verdi Grüne Vërc

Bolzano, il 15/11/2014

 

1 - 9212345...102030...»
SOUTH POINT = NOₓ-Point

SOUTH POINT = NOₓ-Point

Apprendiamo dai media che la Podini-Holding vorrebbe realizzare un progetto in Via Galilei per la riqualificazione di aree urbane, così come previsto dall'art. 55 della Legge provinciale sull‘urbanistica. A „South Point“ sarebbero previsti 17.000 m³ [...]
Fusione SEL-AEW: i Verdi chiedono la “due diligence” di SEL su AEW

Fusione SEL-AEW: i Verdi chiedono la “due diligence” di SEL su AEW

Theiner s‘impegna a consegnarla Si è svolta questa mattina la seduta della seconda Commissione legislativa del Consiglio provinciale per discutere il disegno di legge sulle medie concessioni. La discussione su questo punto non si è conclusa. Ma[...]
Valori verdi per con-vincere

Valori verdi per con-vincere

I valori verdi come la democrazia, la giustizia sociale, il diritto alla salute, la tutela dell’ambiente, la convivenza e i beni comuni non interessano solo noi Verdi, ma negli ultimi mesi hanno coinvolto interi comuni e intere vallate. Sono i [...]
I Verdi costernati dalla scomparsa del presidente del Consiglio Regionale Diego Moltrer

I Verdi costernati dalla scomparsa del presidente del Consiglio Regionale Diego Moltrer

Una vita politica breve e segnata dall’impegno: I Verdi costernati dalla scomparsa del presidente del Consiglio Regionale Diego Moltrer Sembra incredibile che il presidente del Consiglio Regionale Diego Moltrer sia scomparso improvvisamente in un[...]
Il Gruppo Verde ON TOUR a novembre

Il Gruppo Verde ON TOUR a novembre

Brigitte, Hans, Riccardo ON TOUR novembre Nuovi eventi della serie di incontri del Gruppo Verde! Brigitte Foppa, Hans Heiss e Riccardo Dello Sbarba, nel corso della presente legislatura, intendono sfruttare ogni occasione per stare tra la gente, p[...]