1 - 11612345...102030...»

Interrogazione verde – Zigzagando intorno a ABD

Presentata interrogazione al Consiglio Provinciale

Zigzagando intorno a ABD

aereoportoLo scorso 11 giugno il Consiglio provinciale ha approvato all‘unanimità una mozione in cui si prevede l’elaborazione di un progetto per lo sviluppo dell‘aeroporto entro ottobre 2015 compresa la data per un referendum. Il presidente Kompatscher ha dichiarato di essere d‘accordo al 100%.

Alla nostra interrogazione n. 13/luglio 2015 ci viene confermato dal Presidente che entro il 30 novembre 2015 verranno realizzate opere di risanamento per un totale di 4,5 milioni di Euro.

Si pone ora una domanda di principio sul perché si investa ancora nell‘aeroporto, se a breve (secondo l‘informazione alla radio già nel 2016) potrebbe esserne decisa la chiusura.

Un‘ulteriore domanda riguarda le alternative all’aeroporto. La popolazione dovrebbe poter valutare quale potrebbe essere l‘alternativa all‘aeroporto e come i soldi pubblici, che oggi vengono versati nell‘aeroporto, potrebbero essere investiti in altre soluzioni per la mobilità.

Perciò si domanda alla Giunta provinciale:

1. È corretta l‘informazione che il referendum popolare potrebbe avvenire nella primavera 2016?
2. Perché l‘aeroporto viene sanato poco prima della decisione sul suo destino?
3. La previsione di redditività comprenderà anche aspetti di economia politica, impatti sulla salute e sull‘ambiente e una loro valutazione (uso e costi per la collettività, inquinamento acustico e dell‘aria, effetti sull‘attrattività turistica dell‘area coinvolta, ecc.?)
4. Verrà presentato alla popolazione anche un progetto alternativo, da cui si possa capire verso quali investimenti di mobilità pubblica verranno destinati i soldi dell‘aeroporto, nel caso questo venga bocciato?

Bolzano, 30.07.2015
Consiglieri provinciali
Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss

In memoria di Andreina Emeri

Andreina_Emeri“Sich die Freiräume stehlen und in bestimmten Dingen unbeugsam sein”

Avvocata, femminista, Consigliera provincia e regionale, attivista combattiva: Andreina Emeri moriva il 30 luglio di 30 anni fa.

Grazie allo spunto offerto dal libro “Andreina Emeri, scritti e ricordi/Schriften und Erinnerungen”, pubblicato nel 2005 in occasione del ventennale della morte (a cura di Ingrid Facchinelli ed Edi Rabini), nel corso degli ultimi mesi le Donne Verdi hanno contattato amiche, amici e compagne/i di strada di Andreina Emeri: „Volevamo conoscere persone che avessero condiviso con Andreina un tratto delle loro vita. Questa donna così forte, impegnata e generosa non deve essere dimenticata“ dichiarano Evelyn Gruber-Fischnaller e Caterina Maurer.

Emeri fu co-fondatrice del collettivo femminista Kollontaj a Bolzano che negli anni `70 lottava per il diritto all‘aborto e per le case per le donne. Si impegnò in qualità di presidente per il consultorio AIED, che ancora oggi è punto di riferimento per molte donne. Nel 1983 Andreina Emeri venne eletta in Consiglio provinciale e regionale. Morì nel 1985 per un colpo apoplettico durante un viaggio in Norvegia.

„Tutte le persone che abbiamo incontrato per farci raccontare i loro ricordi su Andreina lo hanno fatto con parole affettuose e con grande malinconia. Andreina Emeri e le sue compagne di strada hanno fatto molto per Bolzano, hanno lottato per diritti oggi per noi scontati. Andreina Emeri, le cui esperienze e il cui sapere in buona parte purtroppo ci rimangono ancora sconosciuti, ci è di grande ispirazione“ continuano le due co-portavoce Gruber-Fischnaller e Maurer.

30 anni AndreinaEmeriIl Gruppo Verde in Consiglio provinciale e regionale ha realizzato in occasione del ventennale della morte di Alexander Langer e del trentennale della morte di Andreina Emeri una borsa di stoffa e una cartolina con alcuni pensieri dell‘ex consigliere e dell‘ex consigliera. In ricordo di Andreina Emeri, giovedì 30 luglio, alle ore 7:30, verranno distribuite dalle Donne Verdi di fronte alla Stazione di Bolzano. In settembre ci sarà un incontro organizzato insieme ad alcune donne che hanno lavorato insieme ad Andreina Emeri.

Link: Breve biografia di Andreina Emeri http://www.alexanderlanger.org/it/325/1548

Bozen, 29.07.2015
Evelyn Gruber-Fischnaller, Caterina Maurer
Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss

Bolzano non starà ferma! Si faccia partire il progetto „Areale Bolzano“.

ArealeBolzano
In questi giorni, dopo il voto sul piano di riqualificazione urbana di via Alto Adige si è sentito spesso commentare che ora Bolzano starà ferma. Probabilmente molti non sono ancora a conoscenza del fatto che a Bolzano si cerca da tempo di far partire un progetto davvero grande e che che significherà tutt’altro che stare fermi: “Areale Bolzano“ infatti prevede il rifacimento della stazione ferroviaria e la trasformazione dell’enorme areale ferroviario verso i Piani di Bolzano.

Nella nuova stazione dovrebbe sorgere anche un centro commerciale, anzi, la vendita di queste aree commerciali dovrebbe addirittura essere lo starter finanziario per far partire finalmente il progetto. Costruire un altro centro commerciale vicino alla stazione molto probabilmente lo avrebbe impedito e questo era uno dei principali motivi per cui noi Verdi eravamo contro il progetto „Benko“. Invece sosteniamo decisamente „Areale Bolzano“, poiché persegue un vero obbiettivo urbanistico, cioè l’ammodernamento e la rivalutazione – ambi urgentissimi – della stazione e la trasformazione dell’areale ferroviario in zona residenziale e di servizi (v. anche risposta alla nostra interrogazione 22/dicembre 2014).

Purtroppo questo progetto viene spesso dimenticato nel dibattito pubblico e si potrebbe pensare che gli stessi promotori abbiano smesso di crederci. Certamente negli ultimi mesi il lavoro per il progetto „Benko“ ha assorbito tutte le energie politiche e amministrative.

Queste ora si potranno nuovamente liberare ed essere rivolte finalmente al progetto „Areale“ e quindi chiediamo esplicitamente alla Provincia e al Comune di riavviarlo. Che smentiscano tutte le previsioni catastrofiste rimettendosi subito al lavoro per realizzare il progetto. Così facendo giustificheranno anche le spese – sempre due milioni – già sostenute dalla Provincia per il progetto.

Cons. Prov. Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss

Nostra Interrogazione riguardo alla messa in atto della delibera nr. 31:

Download (PDF, 102KB)

1 - 11612345...102030...»
Interrogazione verde - Zigzagando intorno a ABD

Interrogazione verde - Zigzagando intorno a ABD

Presentata interrogazione al Consiglio Provinciale Zigzagando intorno a ABD Lo scorso 11 giugno il Consiglio provinciale ha approvato all‘unanimità una mozione in cui si prevede l’elaborazione di un progetto per lo sviluppo dell‘aeroporto entro ott[...]
In memoria di Andreina Emeri

In memoria di Andreina Emeri

"Sich die Freiräume stehlen und in bestimmten Dingen unbeugsam sein" Avvocata, femminista, Consigliera provincia e regionale, attivista combattiva: Andreina Emeri moriva il 30 luglio di 30 anni fa. Grazie allo spunto offerto dal libro "Andrei[...]
Bolzano non starà ferma! Si faccia partire il progetto „Areale Bolzano“.

Bolzano non starà ferma! Si faccia partire il progetto „Areale Bolzano“.

In questi giorni, dopo il voto sul piano di riqualificazione urbana di via Alto Adige si è sentito spesso commentare che ora Bolzano starà ferma. Probabilmente molti non sono ancora a conoscenza del fatto che a Bolzano si cerca da tempo di far part[...]
Benko – il giorno dopo

Benko – il giorno dopo

Ieri il Consiglio Comunale di Bolzano si è espresso con una maggioranza risicata contro la realizzazione del cosiddetto „progetto Benko“. Come Verdi siamo soddisfatti, poiché è dal momento della sua „nascita“ che ci esprimiamo contro questo progetto.[...]
Una legge per i diritti delle coppie omosessuali

Una legge per i diritti delle coppie omosessuali

MOZIONE VERDE RIVOLTA AL PARLAMENTO ITALIANO L’Italia deve affrettarsi a riconoscere i diritti delle coppie omosessuali. Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti dell’uomo che con un pronunciamento del 21 luglio 2015 (“Case of Oliari and others [...]
Interrogazione: Un traforo stradale sotto lo Stelvio?

Interrogazione: Un traforo stradale sotto lo Stelvio?

Lo smantellamento del Parco nazionale dello Stelvio ha già dato il via all'assalto alle risorse naturali di quell'area protetta? Da Milano ci arrivano notizie preoccupanti. Dalla Lombardia infatti abbiamo ricevuto il testo della Deliberazione dell[...]
Tra città e territorio, governo ed opposizione – Klausur estiva verde 2015

Tra città e territorio, governo ed opposizione – Klausur estiva verde 2015

Una clausura estiva, al termine di una calda fase di campagna elettorale è stata l’occasione per una riflessione e la definizione di possibili nuove linee di indirizzo. Al centro della lavori di questa clausura estiva 2015 tenutasi a Magrè nel ma[...]